The Temple of Artemis

truehttps://www.pelikan.com/pulse/Pulsar/it_IT.FWI.displayShop.258004./the-temple-of-artemishttps://www.pelikan.com/pulse/Pulsar/it_IT.FWI.displayShop.258004./the-temple-of-artemisit_ITThe Temple of ArtemistrueThe Temple of Artemisexclusive-text-background
Descrizione
Caratteristiche tecniche

The Temple of Artemis

Il tempio di Artemide

Un capolavoro nato dalle mani dell’uomo

Nient’altro ha affascinato l’uomo nei millenni quanto la storia delle sette meraviglie del mondo. Da quando furono citate per la prima volta nel secondo secolo a.C. in un epigramma di Antipatro, poeta greco di Sidone, attorno a queste imponenti opere architettoniche si sono accumulate numerose leggende. Il Tempio di Artemide ad Efeso fu il primo tempio costruito in marmo ed è considerato il tempio più grande e sfarzoso del mondo antico.

La nuova penna stilografica Pelikan “The Temple of Artemis” dell’edizione “Le Sette Meraviglie del Mondo” è dedicata a quest’opera architettonica unica e affascinante, e rievoca le impressionanti conoscenze tecniche di un’epoca ricca di significato. Ancora oggi gli esperti di opere architettoniche restano meravigliati di fronte alla rivoluzionaria struttura del Mausoleo di Alicarnasso.

Artisti e storici si ispirarono al Colosso di Rodi, unico per la sua mole e per la sua imponenza. Nella storia navale il primo faro a memoria d’uomo fu quello di Alessandria, alto 140 m, e l’unica meraviglia del mondo ancora esistente è la Piramide di Cheope. Ma anche i giardini pensili di Semiramis, che il Re Nabucodonosor donò alla propria consorte come oasi nel deserto, oppure la Statua di Zeus con la sua veste in oro puro, sono tutte opere d’arte create con preciso, faticoso e metodico lavoro dai migliori artisti del mestiere. Da secoli queste sette meraviglie del mondo sono simboli impareggiabili di vero e proprio artigianato artistico, un’arte alla cui tradizione Pelikan si sente legata.

Creato con perfezione artistica e artigianale ed ispirato dalla magnificenza delle antiche colonne dei templi, questo pregiato strumento di scrittura dell’ Edizione limitata “The Temple of Artemis” è un’opera d’arte unica tra le mani di chi la possiede. Chi desidera fare propria questa preziosa penna stilografica, non avrà tra le proprie mani solo un pezzo eccezionale della tradizionale arte degli strumenti di scrittura di Pelikan, ma con questa compagna di vita saprà di possedere un’opera d’arte unica. Questa Edizione limitata viene presentata in un pregiato astuccio realizzato in fusione d’acciaio ispirato al portale del Tempio di Artemide.

La costruzione del tempio in onore della dea Artemide fu completata nel 440 a.C. e i lavori durarono per circa 120 anni. Una delle sfide più grandi per i costruttori di allora era il terreno acquitrinoso, che riuscirono a stabilizzare con carbone di legna. Le fondamenta di pietra calcarea furono usate come base del tempio, che era largo 51 metri e lungo 150 metri. Le orditure e i soffitti furono realizzati in legno di cedro, le porte a battenti che portavano alla cella, la parte più nascosta e sacra del tempio, furono decorate con legno di cipresso e oro. Delle 127 colonne, 36 riportavano fregi immensi, sui quali erano raffigurate le gesta di dei ed eroi greci.

Selvaggia, indipendente e dotata di forza e bellezza ineguagliabili, ecco come veniva raffigurata Artemide, la dea della fertilità, della caccia e della guerra, nella mitologia greca. Figlia di Zeus e sorella gemella di Apollo, rappresenta una tra le dodici più importanti divinità olimpiche. Artemide era una dea indomabile, in grado non solo di dare la vita, ma anche di prenderla. Per onorarla e per placare la sua furia, il re Creso della Lidia fece costruire a Efeso il Tempio di Artemide. All’interno di questo luogo sacro si trovava la statua di Artemide alta oltre due metri, realizzata in legno di vite e rivestita di oro e argento. Dopo che un incendio rase al suolo il tempio nel 356 a.C., gli abitanti di Efeso ritrovarono la statua di Artemide quasi intatta sotto le rovine. Lo interpretarono come un segno divino e decisero di erigere nel medesimo luogo un altro tempio, ancora più bello e imponente. L’architetto Chersifrone di Efeso si occupò della ricostruzione, e con il nuovo tempio creò in Grecia uno splendido centro religioso e commerciale. Nonostante le diverse distruzioni di cui è stato vittima il tempio di Artemide nel corso dei millenni, il fascino e l’attrattiva che ancora esercita quest’opera architettonica unica attirano ancora oggi a Efeso numerosi viaggiatori e archeologi.

La penna stilografica della Edizione limitata “Temple of Artemis” è una creazione esclusiva realizzata dalle mani di artisti magistrali. Si distingue soprattutto per la lavorazione impeccabile e per i dettagli diversificati. L’aspetto generale di questa penna stilografica richiama le sensazionali colonne in marmo del Tempio di Artemide, ispirandosi ai loro spettacolari rilievi. La parte anteriore della penna, realizzata con grande maestria artigianale, è lavorata con materiali pregiati e impreziosita con palladio, su cui spicca l’incisione della dea Artemide, che con il suo piglio fiero osserva i visitatori del tempio. La parte superiore del cappuccio, finemente dorata, ricorda un capitello ionico, che unito agli anelli decorativi riproduce la grazia sublime delle colonne del tempio. All’apice di questo capolavoro si trova il pennino d’oro a 18 carati avviato a mano. Ogni esemplare è inoltre contrassegnato come pezzo unico inconfondibile, in quanto reca il numero dell’edizione inciso sul cappuccio della penna. Di questo pregiato strumento da scrittura firmato Pelikan sono disponibili in tutto il mondo solo 440 esemplari. Con questo numero, Pelikan ha voluto ricordare l’anno 440 a.C., anno in cui dopo 120 anni di lavori, il tempio fu finalmente portato a compimento. Selvaggia, indipendente e dotata di forza e bellezza ineguagliabili, ecco come veniva raffigurata Artemide, la dea della fertilità, della caccia e della guerra, nella mitologia greca.

Per onorarla e per placare la sua furia, il re Creso della Lidia fece costruire a Efeso il Tempio di Artemide.

Con la Edizione limitata "The Temple of Artemis" Pelikan rende omaggio a questo capolavoro architettonico.

Di questo pregiato strumento per la scrittura firmato Pelikan sono disponibili in tutto il mondo solo 440 esemplari. Con questo numero, Pelikan ha voluto ricordare l’anno 440 a.C., anno in cui dopo 120 anni di lavori, il tempio fu finalmente portato a compimento.

La stilografica The Temple of Artemis è stata lanciata nell'anno 2006 ed è stata prodotta in una quantità limitata di 440 esemplari.

Altri dettagli

Come iscriversi alla newsletter penne pregiate

Vi piacerebbe essere aggiornati su tutte le novità inerenti le nostre penne pregiate?

Nessun problema! Iscrivetevi qui di seguito alla nostra newsletter e vi terremo informati su tutte le novità e gli eventi Pelikan.

Utilizzeremo il vostro indirizzo unicamente per la newsletter e non lo comunicheremo a terzi.